Civita di Bagnoregio

Il 20 maggio in occasione dei nostri primi 10 anni di matrimonio, Roberta ed io ci siamo recati a Civita di Bagnoregio. Consiglio vivamente, a chi ancora non abbia avuto occasione, di andare a vedere e visitare il paese. Il primo impatto dal belvedere giuro che lascia senza parole: sembra di essere in viaggio nel tempo. Ora alcune notizie sul paesello.

Civita è una frazione del comune di Bagnoregio, in provincia di Viterbo, nel Lazio, facente parte dei borghi più belli d’Italia, famosa per essere denominata “La città che muore“.

Abitata da una decina di persone e situata in posizione isolata, è raggiungibile solo attraverso un ponte pedonale in cemento armato costruito nel 1965. Il ponte può essere percorso soltanto a piedi, ma recentemente il comune di Bagnoregio, venendo incontro alle esigenze di chi vive o lavora in questo luogo, ha emesso una circolare in cui dichiara che, in determinati orari, residenti e persone autorizzate possono attraversare il ponte a bordo di cicli e motocicli. La causa del suo isolamento è la progressiva erosione della collina e della vallata circostante, che ha dato vita alle tipiche forme dei calanchi e che continua ancora oggi, rischiando di far scomparire la frazione, per questo chiamata anche “la città che muore” o, più raramente, “il paese che muore”.

Galleria fotografica:

Scorcio
Scorcio
Scorcio
Scorcio
Veduta
Veduta
Veduta
Veduta
Scorcio
Scorcio
Veduta
Veduta
Selfie con veduta
Selfie con veduta
Veduta
Veduta
Veduta
Veduta
Veduta
Veduta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *