Super Bowl 2017

Il Super Bowl, la finale del campionato statunitense di football ed uno degli eventi sportivi più importanti e seguiti del mondo, si è giocato a Houston, in Texas, nella notte italiana tra domenica 5 e lunedì 6 febbraio 2017: hanno vinto i New England Patriots del famoso quarterback Tom Brady dopo una rimonta quasi impensabile sugli Atlanta Falcons, che quando mancava poco più di un quarto di partita da giocare erano in vantaggio 28-3.

Nessuno aveva mai vinto un Super Bowl dopo essere stato in svantaggio di 10 punti. La partita è finita 34-28 ed è finita così, con una meta segnata come si fa nei film, ai tempi supplementari.

È stata una partita strana: gli esperti si aspettavano grandi giocate e moltissimi punti, vista la forza in attacco delle due squadre, la qualità dei due quarterback Tom Brady e Matt Ryan (tra i migliori della stagione) ma soprattutto considerata la debolezza in difesa dei Falcons. Invece è iniziata molto piano, con i Falcons in controllo dell’attacco dei Patriots, ma con entrambe le squadre che faticavano a guadagnare yard e rendersi pericolose. Il primo quarto è finito senza punti, ma nel secondo i Falcons hanno cominciato ad andare forte e hanno segnato tre mete, l’ultima delle quali arrivata dopo un intercetto su passaggio di Tom Brady, il giocatore simbolo dei Patriots e uno dei più forti della storia del football, vincitore già di quattro Super Bowl in carriera. Fine primo tempo, 21-3 per i Falcons: secondo moltissimi il risultato finale era già sicuro, a quel punto.

Il terzo quarto è iniziato come era finito quello precedente, con i Falcons – ed in particolare il quarterback Matt Ryan – in controllo del gioco. La meta che ha portato il parziale su 28-3, segnata da Tevin Coleman su passaggio di Ryan, sembrava aver chiuso i giochi del tutto. A questo punto, però, ha cominciato a giocare sul serio Brady.

I Patriots improvvisamente hanno cominciato a mettere molta pressione sui loro avversari e ad attaccare molto bene. Il terzo quarto è finito con il parziale di 7-6 per Atlanta, quello successivo è finito 19-0 per i Patriots (questa la meta del pareggio). E quindi 28 pari e Super Bowl che per la prima volta nella sua storia è andato ai tempi supplementari. Il primo che segnava avrebbe vinto, ed i Patriots – che hanno iniziato con il possesso palla – lo hanno fatto quasi alla prima occasione e con una meta che ha lasciato tutto lo stadio ammutolito in attesa della decisione dell’arbitro.

Brady, che ha completato passaggi per 466 yard, è stato votato miglior giocatore del Super Bowl, il quinto della sua carriera, il primo dopo la sospensione di quattro giornate per il caso “DeflateGate“.

Come sempre un altro momento fondamentale del Super Bowl è stato lo halftime show, il concerto a metà partita che viene affidato a musicisti molto famosi che organizzano in pochi minuti un’esibizione spettacolare con le loro canzoni più conosciute. Questa volta c’è stata Lady Gaga, che ha cantato accompagnata da una flotta di droni illuminati con LED in una coreografia molto suggestiva.

Tratto da: “Il Post”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *