C’è Solo Un Capitano. Grazie Francesco Totti.

Domenica 28 Maggio 2017: Francesco Totti dà l’addio al calcio giocato contribuendo a portare la Roma, la sua unica squadra, in Champions League senza passare dai preliminari. Uno stadio, una città e secondo me una nazione intera si è fermata per mezzora ad ammirare la passerella finale di questo grande campione. E sfido chiunque ad ammettere di non aver avuto gli occhi lucidi!

Soprannominato Er Pupone, fra il 1998 e il 2006 ha vestito la maglia della Nazionale italiana, con la quale è diventato Campione del mondo nel 2006.
Considerato uno dei migliori giocatori nella storia del calcio italiano, nel corso della sua carriera professionistica ha sempre militato nella Roma, squadra della quale è capitano dal 1998. Per la squadra della Capitale è il miglior realizzatore di tutti i tempi e il calciatore con più presenze, sia per quanto riguarda il campionato (619, secondo in assoluto insieme a Gianluigi Buffon e dopo Paolo Maldini) sia per le coppe europee (103, di cui 57 in Champions League, della quale è il marcatore più anziano, avendo realizzato una rete a 38 anni e 59 giorni).

È al secondo posto della classifica dei marcatori della Serie A, ed è uno degli 8 calciatori italiani ad aver realizzato almeno 300 reti a livello professionistico (gli altri sono Silvio Piola, Alessandro Del Piero, Giuseppe Meazza, Luca Toni, Roberto Baggio, Filippo Inzaghi e Antonio Di Natale oltre all’oriundo José Altafini); sempre tra i professionisti, è il giocatore italiano che ha segnato più gol con la stessa squadra (307 con la maglia della Roma), precedendo Del Piero (290 reti con la Juventus) e Meazza (284 reti con l’Ambrosiana-Inter).

È stato premiato per 5 volte (record assoluto) come migliore calciatore italiano agli Oscar del calcio AIC; al suo attivo anche due premi come miglior calciatore assoluto. Nel 2004 è stato incluso nella FIFA 100, lista dei 125 più grandi giocatori viventi selezionata da Pelé e dalla FIFA in occasione delle celebrazioni per il centenario della federazione. Nel 2010 ha inoltre vinto l’ottava edizione del Golden Foot. Nel 2012, in una ricerca della IFFHS, Totti è risultato il calciatore più popolare d’Europa, piazzandosi davanti ad Alessandro Del Piero e Cristiano Ronaldo.

Nel suo palmares ci sono 1 Scudetto (2000/01), 2 Coppa Italia (2006/07, 2007/08), 2 Supercoppa Italiana (2001, 2007), 1 Mondiale (2006).

Tre papi e quattro presidenti della Repubblica. Tre figli, ma anche 316 reti, di cui 307 con la Roma e 250 in 23 edizioni della Serie A. Sacro e profano, l’istituzione e il ragazzo del popolo che non riesce a staccarsi dal pallone, il personaggio tv che però poi, quando nessuno lo vede, va a mangiare il cono alla Nutella alla gelateria vicino casa: tutto questo è Francesco Totti, tutti questi – o quasi – sono stati i numeri della sua straordinaria carriera.

784 — Le presenze di Totti con la maglia della Roma, di cui 618 in Serie A. Terzo nella classifica generale dietro Maldini e Buffon (ma il portiere bianconero non giocherà a Bologna, e Totti, subentrando contro il Genoa, lo riprenderà), è secondo dietro a Maldini (647) per presenze con una sola maglia.
307 — I gol con la maglia della Roma di cui 250 in Serie A. Il primo è datato 4 settembre 1994, all’Olimpico contro il Foggia. Quel giorno un suo attuale compagno di squadra, Gerson, non era ancora nato. Altri due, Paredes ed Emerson, avevano pochi mesi.
250 — I gol segnati in campionato con la Roma, secondo dietro Piola (274) nella classifica all time della Serie A. E’ primo per numero di reti realizzate con una sola maglia.
9 — I gol con la Nazionale in 58 presenze. L’ultima partita azzurra ha coinciso con la vittoria della Coppa del Mondo, a Berlino. Un’occasione speciale, anche perché era la prima volta che il primo dei suoi tre figli, Cristian, lo vedeva allo stadio.
91 — I rigori trasformati su 113 totali. In Italia nessuno come lui.
180 — Dei 551 giocatori della Serie A scesi in campo fino a questo momento non erano nati il 28 marzo 1993, quando Totti esordì in Serie A.
4 — I presidenti della Repubblica (Scalfaro, Ciampi, Napolitano e Mattarella) saliti al Quirinale da quando Totti ha esordito. Tre i papi (Giovanni Paolo II, Benedetto XVI e Francesco), sei i sindaci (Carraro, Rutelli, Veltroni, Alemanno, Marino e Raggi).
9 — I presidenti che ha avuto, settore giovanile compreso: Dino Viola, Flora Viola, Ciarrapico, Di Martino, Franco Sensi, Rosella Sensi, Roberto Cappelli, Di Benedetto, Pallotta.
17 — I tecnici che lo hanno allenato nella Roma: Boskov, Mazzone, Carlos Bianchi, Liedholm, Sella, Zeman, Capello, Prandelli, Voeller, Delneri, Conti, Spalletti, Ranieri, Montella, Luis Enrique, Andreazzoli, Garcia.
25 — Le edizioni della Serie A a cui ha partecipato, come Maldini. Nessuno ne ha giocate di più.
23 — Le edizioni della Serie A in cui ha segnato, nessuno come lui.
38 ANNI — Nel novembre 2014, segnando al Cska Mosca, è diventato il più anziano marcatore della storia della Champions League.
11 — I gol segnati alla Lazio, miglior marcatore della storia dei derby come Da Costa, in 44 partite.
37 — Le partite giocate contro la Lazio in campionato, l’avversaria che ha affrontato più volte, come il Milan. A 36 c’è l’Inter.
19 — I gol che ha segnato al Parma, la sua vittima preferita in Serie A. Poi ci sono la Samp a 15, Cagliari e Udinese a 14.
11 — I gol subiti da Buffon in 28 gare. È lui, il suo grande amico, il portiere più battuto da Francesco.
46 — Le doppiette segnate da Totti in Serie A. Nessuno come lui. Nelle coppe ne ha realizzate altre 6.
4 — Le triplette realizzate in carriera.
7 — I trofei vinti da Totti. Uno scudetto, due coppe Italia, due supercoppe italiane, un Europeo Under 21 e un campionato del Mondo.
113 — I gol realizzati sotto la curva Sud.
12 — Le volte che è andato a segno con Collina arbitro.
8057 — I giorni trascorsi dal primo gol in Serie A (4 settembre 1994 al Foggia) all’ultimo, 25 settembre 2016 al Torino.
8827 — I giorni trascorsi tra l’esordio a Brescia del 28 marzo 1993 e la partita con il Genoa.

Tratto da: “Gazzetta dello Sport”, “Wikipedia”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.