Stagione 2013-2014

Dal presidente di MISCELLANEA:

E con questi abbiamo finito per quest’anno!!! e io sono sfinito!!! Nonostante ci continuiamo a ripetere che è soltanto un gioco vi assicuro che stanotte avrò dormito si e no 3 ore!!! rimuginavo i bonus malus e mi maledivo per non aver schierato i difensori della juve (dopo averli usati tutto l’anno) e di natale!!!
Ma ero convinto che roma juve finisse 2-2 o 1-1 per far contenti tutti (invece la rometta è riuscita a scontentare i propri tifosi!!!). Vabbè mi è andata di lusso.
Sono dispiaciuto per costantino (a cui rinnovo i miei complimenti) perchè mi posso calare nei suoi panni ma per lui la pillola è meno amara dato che al secondo anno ha vinto la coppa, un secondo posto con premio di consolazione e la possibilità di giocare la supercoppa (mi dispiace pedro!!!). Certo è che quest’ultime giornate di campionato sono abbastanza “pazze” soprattutto per i voti (vedi il 3 di kone)!!! Il prossimo anno dovremo ripensare i calendari di coppa e cambiare le regole per i minutaggi dei portieri!!!
Un saluto ed un abbraccio a tutti!!! Attendo con ansia il commento all’annata da parte del presidente della Red Star e degli altri partecipanti!!! CIAO A TUTTI
PS: negli ultimi 3 anni ho vinto 2 campionati ed una supercoppa!!! mi sa che in fondo in fondo qualcosa di questo gioco sono riuscito a capirlo finalmente!!!

Dal presidente di Godfather:

Un dato pazzesco di uno dei più fantasmagorici fantacalci del mondo!!! Simone è stato ultimo dalla prima alla 20° giornata del campionato italiano (18 gennaio 2014 mi sembra…) con distacchi dal primo che hanno toccato a volte i 60-70 punti!!! Notavo che lui – nonostante ciò – dava sempre la formazione negli ultimi 10-15 minuti utili del tempo prestabilito dal regolamento, come se si stesse giocando la finale di Coppa!!! Ora ho capito perchè: ci ha sempre creduto. Complimenti a lui sinceri: non si vincono 2 scudetti in 3 anni per caso…
Complimenti anche alla New Team: rischiava di fare l’accopiata al 2° anno e senza giocatori, a parte Lich, della squadra dominatrice del campionato dei record. Eppure ci è andato vicinissimo e per Simone la botta sarebbe stata dura per almeno qualche settimana.
Complimenti a loro e a chi (Pedro) ha scovato quel grande intenditore di calcio giocato – anche se tifoso di una squadra perdente – che risponde al nome di Costantino (e complimenti al suo vice Daniel).
Adesso apro la disamina agli altri chiedendo di festeggiare la grande vittoria di Simone per la rimonta di ben 5 squadre che lo hanno preceduto per + di metà del campionato ….
Miscellanea you are the Champion!!!

Dal presidente di Red Star:

Non posso che unirmi al plauso finale per la vittoria Miscellanesca, e per chi gli ha conteso
fino all’ultimo il trofeo (New Team). L’altalena di emozioni di domenica pomeriggio ha reso veramente incerto il finale di campionato. Un applauso quindi a chi ha vinto. Ci sono mosse che secondo me sono risultate vincenti, ma per questo mi dilungherò in una più approfondita analisi (non troppo lunga, spero, per non annoiare gli incauti lettori).

Un giorno, tra 5000 anni, una spedizione archeologica proveniente da un pianeta lontano troverà il portatile di Simone, gli appunti di Pier Paolo, il quadernone di Alessandro e gli alieni si interrogheranno per decenni sul nostro fantacalcio. Saremo protagonisti di un mistero su cui faranno pure qualche puntata di Voyager -o il programma equivalente che hanno lì su Alfa Centauri- e la cosa mi rende orgoglioso.

Tra le varie carte troveranno anche il commento sottostante:

È stata una stagione lottata e piena di colpi di scena, come piace a me.

L’alto tasso spettacolare espresso da questo Fantacalcio, si può vedere dal campionato, dove abbiamo assistito a un susseguirsi di fasi diverse e vari sorpassi e controsorpassi in testa, oltre a una rimonta prolungata, che ha determinato il vincitore finale.

Secondo il mio personalissimo taccuino, abbiamo avuto ben 14 cambi di capolista nel corso della stagione, con 5 squadre che hanno toccato la vetta e l’hanno mantenuta almeno per tre giornate ciascuna.

Per almeno tre quarti della stagione, il blocco di testa è rimasto mediamente compatto, con 4 possibili candidate al titolo finale.

Per quanto riguarda le mie aspettative, ricordo che a caldo, subito dopo il primo mercato,
consideravo Vinello e Godfather come favorite (dalla prima mi aspettavo sfracelli dalle coppie Milito-Klose e Diamanti Lodi, della seconda prevedevo che sia Hamsik sia Kakà sarebbero andati in doppia cifra, ambedue mi sembravano ben coperte in difesa).

Non è andata così a inizio stagione, ma comunque, dopo il mercato di riparazione, avevo la
sensazione che Miscellanea avrebbe fatto un bel finale.

Analisi delle singole squadre:

MISCELLANEA: Come accennavo, partenza moscia, ma la squadra ha saputo riscattarsi e concludere con un meritevole successo grazie a una ottima campagna di riparazione. Questo dimostra che con cambi giusti si possono raddrizzare le sorti di qualsiasi squadra. Sì, perché la stagione era cominciata malissimo, considerando il fatto che Miscellanea ha occupato l’ultima posizione dalla prima alla diciassettesima giornata! Gran parte del problema (poi capovolto nel corso della risalita) è che secondo me i tre difensori della Juve hanno danneggiato la squadra  nel 2013, in corrispondenza del periodo difensivo meno brillante per i bianconeri, per poi risultare il punto di forza, in blocco, nel 2014; al brutto momento hanno contribuito anche l’infortunio di Rossi e l’incerta situazione dei portieri del Milan. Nel secondo mercato è avvenuta quella che io considero la svolta. Decisivi per me gli innesti di Destro e Taarabt, che si sono inseriti nel solco di una ripresa generale della squadra (Icardi e la difesa Juve). Quindi complimenti a Simone, capace di una grande rimonta costruita anche sapendo individuare i nomi giusti a marzo.

NEW TEAM: Il merito della New Team quest’anno è l’aver creduto nel mercato a giocatori che non riscuotevano una stima unanime. Parlo soprattutto di Immobile e Toni. A proposito di Toni, bisogna dire che per il secondo anno consecutivo si conferma come attaccante fantacalcisticamente di livello, per la sua particolarità di distribuire uniformemente i propri gol. Per il resto devo riconoscere l’intenzione fin dall’inizio di puntare su giocatori che sono costati un pochino, ma i punti alla fine li hanno fatti (Candreva, Callejon) e altre ottime scelte (Strootman, Rolando). Alla fine è arrivato il successo il Coppa, competizione mai facile da vincere ed un ottimo secondo posto a pochi punti dalla vincitrice. Una stagione molto al di sopra dei pronostici, quindi complimenti anche loro!

RED STAR: Ammetto che la sera del primo mercato sono andato a dormire molto scontento.  Ero riuscito a ottenere quelli che consideravo i pilastri della Juventus, ma pagandoli così tanto che alla fine il resto della squadra era risultata mediocre, dovendosi accontentare degli scarti (in più l’inopinata cessione di Lamela mi aveva privato di un giocatore sul cui contratto avevo molto investito) e sommando errori che di solito cerco di
evitare (la controcessione di Diamanti e Abate per insufficienza di denaro). Ho cominciato quindi con una rosa ridotta, contraddicendo le mie abitudini.
Confesso che valutavo la rosa come la peggiore del lotto. Ma anche nel Fantacalcio si gioca 11 alla volta, come nel calcio, quindi si può competere contro la quantità in eccesso, giornata dopo giornata. Quelli che consideravo i punti di forza si sono confermati e si sono aggiunte piacevoli sorprese (Benatia su tutti). Da più parti mi si è accusato di avere un posteriore ben fornito, ma la mia unica fortuna è stata aver patito pochi infortuni per almeno tre quarti della stagione; la controbilancerei con alcune scelte inspiegabili da parte di alcuni tecnici (l’ostracismo a Ranocchia è stato clamoroso, ma vi raccomando
anche le scelte surreali di Montella, l’ultimo dei tecnici rimasto sulla Terra che fa pretattica con le formazioni iniziali). Rivendico poi di aver aggiustato la squadra nei due mercati al meglio delle possibilità e di essermi installato, dopo una partenza grigia, nelle prime posizioni e con ambizioni di titolo fino al trentesimo turno, con scelte felici (Berardi). Secondo il mio personalissimo taccuino sono rimasto in testa per 9 turni (più di tutti). Poi purtroppo nel finale di stagione sono contemporaneamente venuti a mancare Vidal, Berardi, Benatia, Maggio e con Tévez spesso accantonato (o fatto giocare sotto ritmo al minimo sindacale). A queste condizioni era persino difficile mandare in campo
una squadra decente e i numeri stanno lì a dimostrarlo. Per la prossima stagione intendo essere meno vorace in sede di mercato e prometto per il prossimo anno di sfoderare il nuovo Sau.

REAL BCM: Questa squadra aveva come fiore all’occhiello Higuaín, che nelle mie previsioni
sarebbe dovuto diventare il capocannoniere della Serie A. Non è stato così e in parte il rendimento ha risentito anche di questo. La squadra è stata capace di credere in Gervinho, comunque fenomenale per larghi tratti della stagione e ha avuto altri punti di forza (De Sanctis su tutti, De Rossi a inizio stagione, che prendeva voti clamorosi). E infatti fino a oltre metà cammino era una delle squadre di vertice, capace di issarsi in vetta per ben 8 turni. Poi piano piano ha perso la presa della cima, scontando una flessione che comunque non gli ha impedito di giocare la finale di Coppa (la specialità della casa, ma stavolta
perdendo). Real BCM nel prossimo futuro è chiamato a rintuzzare l’attacco interno di Godfather e New Team, per difendere il blasone di famiglia minacciato da queste due realtà che lentamente, ma inesorabilmente, rosicchiando spazio nell’albo d’oro.

VINELLO: Come detto, consideravo questa squadra favorita per il titolo, a inizio anno.
Effettivamente la stagione non l’aveva iniziata male, conquistando la vetta nelle prime 3 giornate. Poi, il calo, imputabile a molte cause. La mancata conferma (nei gol segnati) di Klose e Milito, una generale anemia dei centrocampisti, tante assenze, il crollo difensivo di Inter e Lazio. La squadra è stata capace di trovare un discreto finale di stagione, contrassegnato dall’allontamanento dall’ultima piazza e una secca vittoria in Coppa contro Red Star, contro ogni pronostico. Ma il Destino era in agguato, con un drammatico
contrappasso in semifinale.

GODFATHER: Anche questo team era uno dei miei favoriti per il titolo finale. Come accennato, pensavo che avesse trovato una coppia di centrocampisti da doppia cifra (Hamsik e Kakà), che si univa a un attacco prolifico e una difesa comunque ampia nelle
scelte e di ottima qualità. Il mercato iniziale mi aveva lasciato una sensazione di solidità e di varietà. Soprattutto direi che hanno deluso i due citati centrocampisti. Il primo incapace di confermarsi ai livelli dell’anno prima, il secondo apparentemente in involuzione. Per il resto ha lottato, ma senza riuscire a inserirsi nella lotta per il titolo. Vale la pena sottolineare la fiammata che gli ha consentito di vincere la Supercoppa, mentre in Coppa è andato incontro a una sconfitta nel derby ai quarti di finale.

Dal presidente di New Team:

L’avevo  predetto che, persino Simone sebbene ultimo avrebbe potuto vincere lo scudetto!!! Enzo mi aveva avvertito che la New Team avrebbe dovuto fare un po’ di gavetta prima di poter vincere qualcosa eppure quando la settimana scorsa è arrivato il primo trofeo, dopo appena due anni di vita, stentavo a crederci. Coppa ormai alle spalle, non nascondo che alla fine della giornata calcistica di ieri, sia Daniel che io , abbiamo coltivato il sogno di  poter fare già l’accoppiata che a quel punto sarebbe finita nellAlbo d’Oro  della Fantasy League ma , il giudice “FantaGazzetta” doveva ancora dire la sua e così, dopo essersi ritirato in camera di consiglio per tutta la notte, oggi ha emesso il verdetto ponendo fine alla speranza; d’altra parte chi di FantaGazzetta ferisce, di FantaGazzetta … comunque complimenti a te, Simo ed ai giocatori della gloriosa Miscellanea!!! Ringrazio i Presidenti delle altre società per aver fatto sì che questo Fantacampionato sia stato così bello ed avvincente!!!

Dal presidente di Real BCM:

Bravi Costantino e Daniel che hanno reso da due anni il Fantacalcio più combattuto ed avvincente! Complimenti per l’annata che poteva essere addirittura storica e gloriosa, un vero peccato, ma i giocatori titolari non hanno giocato facendo lo stesso scherzetto che hanno combinato a me in coppa…
Ovviamente avrebbe vinto comunque Simone visto lo slot della New Team, continuo peró ad essere molto schifato per la mancanza di professionalità della testata di Roma Fantagazzetta nel dare a tutti i giocatori della squadra del Bologna il voto 3!!! Vergogna!!!!

Di seguito classifiche e rose finali.

Le Classifiche Finali di Campionato e Coppa

+

Le Rose

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.